Gruppo Assicurativo Amissima

Migrazione a Office 365

LA SFIDA

Il Gruppo Assicurativo Amissima – costituito da Amissima Assicurazioni e Amissima Vita – opera nella tutela del patrimonio e della persona per le famiglie e le PMI, operando sia attraverso una rete di oltre 540 agenzie sul territorio nazionale sia attraverso sportelli bancari.
La solidità del Gruppo Assicurativo Amissima è garantita dal proprio patrimonio di oltre 450 milioni di Euro, dalla qualità dell’azionista e dalla professionalità, competenza ed esperienza del proprio personale e dei propri Agenti che lavorano per trovare le migliori soluzioni di protezione per i clienti.

La posta elettronica è da molti anni il principale vettore di comunicazione delle Organizzazioni. Il numero e le dimensioni delle email e degli oggetti scambiati quotidianamente sono sensibilmente aumentati e la tendenza, secondo gli studi di settore, è destinata a proseguire. L’accrescersi del traffico di posta elettronica ha, però, reso le caselle degli utenti sempre più grandi e complesse da gestire. Spesso gli IT Manager sono costretti ad impiegare software di terze parti per garantire un corretto funzionamento degli ambienti On-Premises e per fornire gli RPO e RTO desiderati in caso di guasti o interruzioni. Ma, di norma, ciò comporta la necessità di effettuare onerosi investimenti.
Per fare fronte a questo problema, Massimo Vignoli, IT Manager del Gruppo Assicurativo Amissima  e Giuseppe Chillemi, responsabile dell’infrastruttura IT del Gruppo Assicurativo Amissima , si sono rivolti a SoftJam in cerca di una soluzione che fosse in grado sia di ridurre l’effort di gestione della posta elettronica – e, quindi, di dismettere il server Exchange On-Premises – sia di diminuire il tempo richiesto per le procedure di backup e di restore delle mailbox.

La Soluzione

La soluzione offerta da SoftJam basata sul Cloud Microsoft ha puntato sulla flessibilità della suite Office 365 che, grazie alla completezza dei workload inclusi, ha permesso agli utenti del Gruppo Assicurativo Amissima di fruire di un potente strumento per la produttività personale e di gestire in modalità everywhere/everytime la propria posta elettronica.
Il complesso progetto di migrazione verso Exchange Online, data la coesistenza di due distinte foreste di utenze, è stato condotto gradualmente in stretta collaborazione col cliente. Dopo un’iniziale fase pilota interamente gestita da SoftJam – preparazione dell’ambiente On-Premises e migrazione di una casella di test – si è giunti alla fase di migrazione massiva delle mailbox di Direzione. A seguire, è stata avviata la migrazione della rete Agenziale. Parallelamente, SoftJam ha curato il deployment di alcuni workload di Office 365, come Skype For Business che ha permesso di dismettere anche la preesistente infrastruttura dedicata al VOIP. Inoltre, ha curato la partenza del progetto OneDrive utilizzato dalle compagnie per aumentare la mobilità delle risorse e la piena fruibilità del dato in modalità everywhere/everytime. L’intero progetto è stato supportato e supervisionato da Giuseppe Chillemi, la cui conoscenza dell’infrastruttura e degli ambienti del Gruppo Assicurativo Amissima ha garantito la proficua organizzazione delle attività ed un minimo impatto sull’attività degli utenti.

I Vantaggi

Al termine del progetto, gli utenti migrati verso la piattaforma Microsoft saranno 1790, di cui 590 verso la piattaforma Office 365, mentre i restanti 1200 vedranno le proprie caselle migrate verso Exchange Online. La versatilità del Cloud e la completa automazione nell’erogazione del servizio garantiti da Office 365 ha permesso al reparto IT di Amissima di eliminare i costi di gestione del vecchio server Exchange On-Premises, ma anche di trasformare in OPEX tutte quelle spese CAPEX per il mantenimento dell’infrastruttura che, in precedenza, occupavano una porzione del budget annuale dedicato all’IT. In questo modo, le risorse a disposizione del Gruppo Assicurativo Amissima (tecnici, sistemisti e responsabili infrastrutturali), liberate dai compiti di gestione della posta elettronica e dell’ambiente On-Premises, hanno potuto dedicarsi a supportare le richieste del business, attraverso le corrette scelte tecnologiche, in termini di servizi erogati agli utenti.