SAI DAVVERO COSA SIGNIFICA DIGITAL WORKPLACE?

Da circa 30 anni, sulla scia dell’innovazione digitale, stiamo assistendo alla rivoluzione dell’ambiente di lavoro. Le necessità della nuova generazione di lavoratori sempre più tecnologici, connessi e in movimento, hanno indotto le Organizzazioni ad implementare il “digital workplace”.

Per iniziare, è necessario essere consapevoli dell’esistenza di diversi stili di lavoro e adeguarsi ad essi rendendo smart gli spazi di lavoro a vantaggio dei dipendenti e dell’azienda. Con l’adozione dello smart working le Organizzazioni mettono la tecnologia al servizio delle persone che, in questo modo, sono sempre connesse e possono accedere alle risorse aziendali attraverso i dispositivi mobili ovunque e in qualunque momento, senza doversi recare per forza alla propria postazione fissa. Il digital workplace ha l’obiettivo preciso di facilitare la collaborazione e la creazione di un network di relazioni – al di là dei gruppi di lavoro naturali – così da favorire la condivisione di conoscenze all’interno dell’Organizzazione e aumentare la produttività aziendale. Questo significa, ad esempio, lavorare a più mani su un unico file in tempo reale e salvarlo sul Cloud cosicché tutto il team possa accedervi, o utilizzare dispositivi di video conferenza per effettuare riunioni a distanza. 

Spesso, quando cresce la necessità di implementare un ambiente di lavoro moderno, si tende a focalizzare l’attenzione sui dispositivi e i servizi tecnologici, dimenticandosi che l’obiettivo principale non è tanto diventare un’organizzazione digital e all’avanguardia, quanto migliorare l’esperienza dei dipendenti. In realtà, il primo passo da fare affinché le persone riescano a svolgere le attività quotidiane in modo efficace e produttivo utilizzando con disinvoltura i dispositivi digitali anche in ambito professionale, è proprio convincere e aiutare i dipendenti ad abbracciare questo nuovo stile lavorativo. Se, infatti, i millenials sono inclini ad adottare strumenti digitali e di smart working, a volte i dipendenti più senior faticano a cambiare le loro abitudini e ad utilizzare la tecnologia in ufficio.

SEI PRONTO ALLA SFIDA?

Sono ancora poche le Organizzazioni che possiedono la cultura e destrezza digitale per adottare soluzioni di lavoro moderne, come la collaborazione virtuale e il lavoro mobile. Per questo motivo SoftJam ha sviluppato una soluzione chiamata Journey to Digital Workplace, una metodologia volta ad accompagnare le Organizzazioni nell’adozione della tecnologia digitale sul posto di lavoro, mettendo a loro disposizione:

La piattaforma di Microsoft Office 365 che, grazie a tutti i suoi workload, crea un ambiente di lavoro funzionale in cui le persone possono collaborare a distanza e condividere informazioni in modo semplice, efficace e veloce.

Un percorso di Change Management: il cambiamento parte dalle persone, per questo è importante coinvolgerle nella transizione e formarle adeguatamente al fine di ottenere ricadute positive sui KPI aziendali.

E soluzioni audio professionali Plantronics (auricolari, cuffie e speaker) che consentono di abbattere le barriere di comunicazione, ottimizzare la sound experience e, quindi, la produttività negli ambienti di lavoro digitale.

GESTIRE IL RUMORE NEGLI SPAZI CONDIVISI

Questo nuovo modo di lavorare da una parte stimola la collaborazione, ma dall’altra ci obbliga a fare i conti con il rumore, sia in ufficio (un ambiente che può essere rumoroso e pieno di distrazioni) sia in altri luoghi (dove spesso è ancora più difficile concentrarsi). Secondo la Plantronics Persona Research del 2017, il rumore – in particolare le conversazioni nelle vicinanze – è il principale motivo di lamentela tra i dipendenti.

Poiché i dipendenti trascorrono gran parte della giornata a comunicare con i colleghi, i partner aziendali e i clienti, è indispensabile adottare gli strumenti giusti, come le soluzioni Plantronics che sono in grado di escludere il rumore, consentire alle persone di concentrarsi sulla loro attività e migliorare l’esperienza per tutti i soggetti coinvolti in una chiamata o in una conference call.

Vuoi sapere in che misura il rumore impatta negativamente
sulla redditività della tua Organizzazione?

Leave a comment