SOFTLIFE MAGAZINE #1

Data di uscita: Settembre 2021
N° pagine: 34

ll mondo cambia e le tecnologie informatiche non servono…

..se non vengono spiegate e se la messa in opera non è assistita da un vero e proprio “business case”. È difficile prevedere come evolverà la realtà ma SoftJam è in grado di mettere sempre il cliente e sé stessa nelle migliori condizioni per anticipare i possibili scenari futuri dal punto di vista dei nuovi paradigmi. Come dobbiamo valutare un progetto di adozione di soluzioni Cloud? Che valore diamo ai dati e come decidiamo quanto spendere per proteggerli?

Queste ed altre considerazioni nel nostro nuovo Magazine SoftLife introdotto da Tiziano Vecchi (CEO di SoftJam) e dall’intervista che Luca Franzi (Sales & Marketing Director di SoftJam) conduce insieme a Rosario Sica, esperto di Change Management, scrittore e studioso delle dinamiche delle società moderne, nonché CEO di OpenKnowledge, partner di SoftJam.

Quale società ci si prospetta nell’epoca post-pandemica? Come deve cambiare il nostro modo di lavorare?
MODERN WORK: usare gli strumenti di collaborazione non significa collaborare. Cosa va cambiato per ottenere il meglio?
CLOUD AWARENESS & CYBER RESILIENCE: per ottenere il meglio anzitutto cambiamo gli occhiali!
DATA & AI: Ogni azienda può giovarsi dei paradigmi dell’AI e della gestione intelligente e proattiva dei dati

Contenuti in focus

Intervista a Stefano Luti, Engineering Team Manager SoftJam

Il Cloud Computing entra oggi nella nuova era dell’innovazione. Finalmente le soluzioni Cloud possono essere applicate per creare salti di qualità dirompenti nei processi e nelle strategie aziendali. Come evitare scelte sbagliate? Leggete questo appassionante articolo di Stefano Luti che paragona il Cloud alla macchina a vapore di James Watt…

 

pag. 4

Quindi: come fare?

Passare dalla implementazione “vecchio stampo” delle tecnologie al “metodo SoftLife”, quando le soluzioni veramente ci semplificano la vita, non è complicato. SoftJam mette a disposizione lo strumento dei Discovery Workshop e degli assessment per analizzare la situazione as-is del cliente e immaginare insieme al Management quali priorità di business possano essere soddisfatte grazie a quali progetti di cambiamento.

Cambiare è sempre possibile, anzi è un dovere di business, quando la profittabilità della svolta sia verosimilmente prevedibile.

Scarica Ora

Potrebbe interessarti

Guarda il materiale da scaricare

E’ uscito il numero cinque del Magazine SoftLife

Il modo più efficace e veloce di conoscere il valore delle tecnologie nel business