cyber
resilience

Il nuovo paradigma
della sicurezza informatica

Difendersi con i migliori strumenti tecnologici è oggi un diritto alla portata di tutti. Preparare la ripartenza immediata dopo un attacco è un dovere.

Emergono nuovi concetti di Sicurezza Informatica.

Con il crescere dell’adozione degli strumenti digitali connessi tra di loro è cresciuto enormemente il cybercrime. Mentre in origine le risorse informatiche sono per loro natura “pure” e sicure, niente è cresciuto di più sul pianeta terra negli ultimi decenni delle minacce alla sicurezza e all’integrità dei nostri dati.

Le ultime ricerche mostrano come la velocità di sviluppo degli attacchi “gravi” ai sistemi di tutte le aziende del mondo sia superiore al 60% annuo. Nessuno può dirsi sicuro e non esistono sistemi che garantiscono la sicurezza informatica assolutaSappiamo chi accede ai nostri dati aziendali? Sappiamo come prevenire e difenderci prontamente da un attacco? Siamo certi che gli utenti della nostra azienda possano lavorare in modo sicuro da qualsiasi luogo, in ogni momento e da qualunque device? 

Qualunque siano le nostre risposte a queste domande, è il momento di alzare i livelli di sicurezza IT delle nostre aziende.

Nel panorama le organizzazioni devono essere in grado non solo di proteggersi quotidianamente dalle minacce sempre più sofisticate, ma anche di rilevare repentinamente le falle nella sicurezza e di riprendersi rapidamente dagli incidenti e dagli attacchi.

Per questo SoftJam suggerisce ai propri clienti di adottare un approccio di più ampio respiro che comprenda oltre alla sicurezza informatica anche la cyber resilience.

L’approccio di SoftJam si basa sul modello “Zero Trust”, secondo cui la produttività delle persone viene protetta attraverso una verifica costante delle identità, dei dati, delle applicazioni, dei dispositivi e delle infrastrutture, grazie alle tecnologie di sicurezza integrata di Microsoft.
Tuttavia, qualora si verifichi comunque un evento avverso, l’adozione di una strategia di cyber resilience consentirebbe di rilevare e rispondere prontamente all’incidente e di garantire la sopravvivenza dell’operatività, riducendo al minimo l’impatto sull’organizzazione.

Affronta la sfida della cyber resilience con SoftJam!

Identity, Device, App & Data Protection

Le nuove modalità di lavoro e di collaborazione tra le persone richiedono un accesso a dati, strumenti e applicazioni che non si ferma alla soglia del vecchio perimetro aziendale delimitato dalla rete e dal firewall. Inoltre, un’incredibile varietà di dispositivi accede ai dati e alle applicazioni aziendali che non sempre sono gestiti e verificati dalle aziende. Questo porta ad una disomogeneità delle configurazioni e dei livelli di aggiornamento degli endpoint, creando un’enorme superficie di attacco.

I nuovi confini da proteggere contemporaneamente diventano quindi le identità, i device, le applicazioni e i dati.

Governance & Compliance

Piattaforme cloud come Teams e Sharepoint Online sono elementi essenziali per la produttività. È attraverso questi strumenti, infatti, che le persone collaborano quotidianamente e i dati aziendali vengono lavorati, scambiati e depositati.

 

La flessibilità di queste piattaforme permette di adoperarle per svariati tipi di utilizzo. Tuttavia, per farle funzionare in maniera sicura e conforme ai requisiti di una realtà aziendale, è necessario dotarsi di piano di Governance e Compliance ben definito. 

E’ uscito il numero cinque del Magazine SoftLife

Il modo più efficace e veloce di conoscere il valore delle tecnologie nel business