Cloud
awareness

DevOps

Massimizzare la produttività dei gruppi di lavoro dedicati al software e non solo!

Nuove metodologie per ottenere prestazioni eccezionali nello sviluppo di innovazioni digitali consentono oggi di essere molto più efficaci rispetto allo stato di partenza e di ottenere: 

  • Un recupero 24 volte più veloce dagli errori
  • Un tasso di errore causato da una modifica, o regressione, 3 volte inferiore
  • Una riduzione del 22% del tempo dedicato a lavori non pianificati e alle rilavorazioni
  • La risoluzione dei problemi di sicurezza in metà del tempo
  • Una maggior produttività della software factory grazie alla integrazione delle varie funzionalità/ soluzioni di sviluppo coinvolte.

 

SoftJam adotta la filosofia DevOps per supportare le organizzazioni a trarre il massimo vantaggio dal cloud, accelerare la modernizzazione e potenziare i processi di distribuzione del software, utilizzando le più moderne tecnologie tra cui Microservices, Kubernetes, Ansible, Puppet, Terraform e Azure ARM. 

Con il supporto del team di esperti di SoftJam le aziende riescono a migliorare la flessibilità, l’affidabilità e la qualità del software. Infine, automatizzando il processo di distribuzione del software tramite pipeline CI/CD, ogni applicazione sarà testata, rilasciata in sicurezza e sottoposta a un monitoraggio proattivo per garantirne la massima produttività.

Le aziende leader che sviluppano innovazioni digitali devono puntare ad ottenere:

  • riduzione dei costi di proprietà: passando da un modello CapEx a OpEx 
  • minor Time To Market
  • miglior agilità ed elevata scalabilità: grazie alla potenza di tecnologie come la containerizzazione e le tecniche di CI/CD, la creazione di ambienti, il loro aggiornamento e il ridimensionamento sono molto più veloci 
  • maggiore sicurezza e minor rischio di compromissione dei sistemi: il cloud offre meccanismi e servizi di sicurezza integrati, che possono essere sfruttati direttamente in quanto parte del servizio o personalizzati con un’integrazione maggiore all’interno dell’applicazione stessa (ad esempio per le applicazioni cloud-native). 
  • manutenzione delle applicazioni semplificata.

 

La metodologia SoftJam prevede l’analisi dell’as-is, l’identificazione degli ambiti e delle metodologie di trasformazione a breve, medio e lungo periodo, con l’obiettivo di disegnare la roadmap evolutiva più adeguata.

Unisciti al dialogo sull’evoluzione delle tecnologie di sviluppo, entra in contatto con SoftJam.

E’ uscito il numero cinque del Magazine SoftLife

Il modo più efficace e veloce di conoscere il valore delle tecnologie nel business