L’importante è che il lavoro sia smart!

Il lavoro smart è diventato la nostra quotidianità, per questo motivo SoftJam vuole confrontarsi con te su come approcciarsi a queste nuove modalità lavorative

Come ben sappiamo il Covid-19 ha cambiato la modalità di approcciarsi con il mondo del lavoro creando nuovi scenari lavorativi più flessibili e adattabili alle diverse esigenze delle singole persone. Lo Smart Working è stato adottato da molte realtà negli ultimi anni, a questo si somma la nuova modalità chiamata lavoro ibrido. Ma la vera domanda che si pongono molte persone è, che differenza c’è tra Smart Working e Hybrid Work?

Dallo Smart Working al lavoro ibrido!

Come già accennato lo Smart Working o lavoro agile permette di ritagliarsi un maggiore tempo per le proprie attività e di conciliare nel migliore dei modi lavoro e vita privata. Effettivamente si tratta di una modalità lavorativa che elimina tutti i limiti di spazio e tempo, la presenza dell’ufficio fisico viene eliminata e il classico orario lavorativo anche. È importante sottolineare che il lavoro agile è tutelato tanto quanto il lavoro in ufficio non solo da un punto di vista economico ma anche da un punto di vista normativo.

Hybrid Work, l’altra modalità del lavoro

Nel periodo post pandemico tutte le imprese che avevano adattato lo Smart Working hanno dovuto prendere una decisione relativa alla nuova modalità lavorativa da adottare. Si sono verificati principalmente tre scenari: c’è chi ha ripreso il lavoro in ufficio al 100%, chi ha deciso di continuare ad abbracciare lo Smart Working, in molti casi eliminando anche l’ufficio fisico, e infine chi ha deciso di fare una via di mezzo adottando quindi il lavoro ibrido.

Questa tipologia di lavoro consiste nel trascorrere del tempo lavorando in ufficio e del tempo da casa. Molti lavoratori hanno infatti tratto vantaggio da queste nuove modalità lavorative non solo per il maggior tempo dedicato alla loro vita privata ma anche grazie alla riduzione dei costi per gli spostamenti.

Come adottare il lavoro smart?

Per l’introduzione in azienda della modalità di lavoro agile solitamente ci si rivolge a delle persone esperte e molte volte vengono anche svolti dei corsi su come utilizzare tutti gli strumenti necessari. È per questo motivo che SoftJam ha creato lo Human LAB, un laboratorio virtuale in cui ci si può confrontare insieme su questi temi diventati ormai essenziali nella nostra quotidianità.

News correlate

Notizie e suggerimenti per chi usa le tecnologie digitali

E’ uscito il numero cinque del Magazine SoftLife

Il modo più efficace e veloce di conoscere il valore delle tecnologie nel business