La centrale di controllo intelligente di Fabio Perini

La centrale di controllo intelligente per monitorare i macchinari di Perini.
Vantaggi ottenuti

Memorizzazione e gestione di grandi quantità di dati (scalabilità cloud Azure)

Lettura semplificata di report complessi con PowerBI

Insight utilizzati per ottimizzare funzionamento macchine e migliorare i processi

Apertura alla manutenzione preventiva dei macchinari, che determinerà riduzione dei fermi linea ed efficienza produttiva

Data & AI

Contesto e necessità

Fabio Perini SpA, azienda italiana nata nel 1966, è leader nella fornitura di macchinari e servizi di trasformazione e confezionamento della carta tissue e fornisce tecnologie innovative e servizi integrati su misura per l’industria globale del converting e del packaging.

Il cliente aveva la necessità di poter monitorare facilmente sia internamente che dai suoi clienti i dati derivanti dalle linee di produzione (in cui venivano impiegate le macchine Perini) e ricavarne valore. Si richiedeva quindi la possibilità di raccogliere i dati dagli impianti manifatturieri e di memorizzarli sul cloud per poterli fruire sia in forma “grezza” (predictive maintenance, intelligent OEE) che aggregata (business intelligence). Il progetto sarebbe poi stato presentato al MIAC, la Mostra Internazionale dell’Industria Cartaria.

Soluzione e Tecnologia

Fabio Perini si è affidata a SoftJam per creare una centrale di controllo innovativa – che ha preso il nome di Tissue Performance Center – basata su tecnologie Microsoft, cloud Azure, IoT, Machine Learning e Advanced Analytics.

La soluzione permette il monitoraggio costante, in real time, della performance delle macchine Perini: i dati vengono raccolti e memorizzati sul cloud Microsoft Azure. Successivamente, attraverso le tecnologie Microsoft IoT, questi dati vengono raccolti, aggregati e trasformati in informazioni utili per una pianificazione consapevole delle attività. Infine, si è deciso di utilizzare la piattaforma di analisi e business intelligence Microsoft PowerBI per rendere l’accesso e la fruizione delle informazioni estremamente semplice ed intuitiva, anche da remoto da qualsiasi dispositivo.

Grazie all’utilizzo di algoritmi di Machine Learning, il continuo screening sui processi e le parti funzionali delle macchine consente di rilevare eventuali anomalie dei macchinari e invia un sms o email di alert agli utenti. Questi dopo aver verificato la natura della segnalazione, sono in grado di individuare le azioni di intervento necessarie e ottimizzare l’efficienza dei macchinari.

Video

Franco Franceschi – Customer Service Performance Services Manager di Fabio Perini – e Fabio Santini – One Commercial Partner & Small, Medium and Corporate Leader di Microsoft – raccontano come è nata la Centrale di controllo intelligente che permette di monitorare in real time la performance dei macchinari e ottimizzarne l’efficienza, traendo beneficio dalla manutenzione preventiva.

E’ uscito il numero cinque del Magazine SoftLife

Il modo più efficace e veloce di conoscere il valore delle tecnologie nel business