Un’applicazione nuova per monitorare la produzione e la qualità dei prodotti chimici

Per una società chimica specializzata, SoftJam ha riscritto l’applicazione core per monitorare l'efficacia della produzione e la qualità dei prodotti a livello mondiale.
Vantaggi ottenuti

App intuitiva e ottimizzata con limitato sforzo nella formazione degli utenti.

Nessuna interruzione di business né di funzionamento dei sistemi collegati all’app.

Miglioramento della stabilità del sistema e delle performance degli impianti.

Considerevole estensione dell’aspettativa di vita dell’applicazione (10 anni)

Data & AI

Contesto e necessità

Una società chimica specializzata leader mondiale nella produzione di additivi petroliferi si è vista obbligata a modernizzare l’applicazione di monitoraggio della produzione per superare le criticità dovute all’obsolescenza tecnologica del software di proprietà – sviluppato più di 20 anni fa, non più supportato e non compatibile con le ultime versioni di SQLServer – che rendeva impossibile la manutenzione del sistema e lo sviluppo di nuove funzionalità.

Il cliente ha, perciò, commissionato a SoftJam il rifacimento dell’applicazione che avrebbe dovuto mantenere le stesse funzionalità, ossia raccogliere i dati di processo, combinarli un un database e permettere di analizzare in real time lo stato della produzione, monitorare le performance degli impianti e individuare eventuali variazioni rispetto agli standard nella qualità di ogni prodotto. Inoltre, l’applicazione avrebbe dovuto mantenere le stesse strutture di database per evitare un effetto domino sulle interfacce e i sistemi collegati all’applicazione e permettere a ciascun utente di visualizzare solo le funzionalità pertinenti al proprio ruolo.

Soluzione e Tecnologia

Il progetto ha previsto la riscrittura dell’applicazione core per la gestione ed il controllo della produzione su 7 impianti in tutto il mondo. Data la distribuzione geografica dei referenti di progetto del cliente e lo stato di emergenza sanitaria mondiale (dovuta al Covid-19), è stato creato un team virtuale di revisione che è stato coinvolto in corsi di formazione, test di usabilità e review settimanali per tutta la durata del progetto.

Durante il processo di riscrittura dell’app sono stati condotti 4500 test live su dati reali di produzione che hanno permesso di migliorare sempre più le prestazioni dell’applicazione, ottenendo infine un software rapido, efficiente e di qualità eccellente.

Nonostante la complessità del progetto, grazie all’impiego della metodologia DevOps, è stato possibile fare un deployment continuo del software da remoto senza intoppi.

E’ uscito il numero cinque del Magazine SoftLife

Il modo più efficace e veloce di conoscere il valore delle tecnologie nel business